Utensili da Giardinaggio

Spruzzatore elettrico da giardino: guida all’acquisto

L’uso di uno spruzzatore è spesso indispensabile per innaffiare, trattare le piante d’interni o in giardino, realizzare i trattamenti anti-muschio di un tetto o di una facciata. Come indica il suo nome, questo dispositivo permette di spruzzare prodotti sotto forma di polvere o liquido sulle piante. Ma può anche essere usato su superfici piane, come ad esempio il tetto, per eliminare sporcizia e muffe che vi si incrostano. Esistono numerosi tipi di spruzzatore, tra i quali gli spruzzatori elettrici da giardino. Ecco una visione d’insieme sugli spruzzatori: funzionamento, criteri di scelta, utilizzo

Cos’è uno spruzzatore elettrico da giardino? 

Chiamato anche nebulizzatore, spray o vaporizzatore, lo spruzzatore è un  utensile destinato a far diffondere uno spray su una specifica superficie. È raccomandato soprattutto per trattare o innaffiare le piante in giardino o nell’orto, trattare un viale con un diserbante o fare trattamenti ad una siepe contro diversi parassiti. Agricoltori di professione, giardinieri della domenica e appassionati potrebbero aver bisogno di questo dispositivo per spruzzare il liquido che può contenere prodotti come concime, pesticidi, erbicidi o altri prodotti fitosanitari per le piante. Con esso si possono trattare coltivazioni, piante e tetti in modo rapido e efficace.

Esistono diversi tipi di spruzzatore: lo spruzzatore con grilletto, lo spruzzatore meccanico, lo spruzzatore a benzina e lo spruzzatore elettrico da giardinoQuest’ultimo è risaputamente per professionisti, può comunque essere usato da giardinieri amatoriali che vogliano guadagnare in efficacia nel trattamento delle piante. Lo spruzzatore elettrico funziona grazie a pile o ad una batteria ricaricabile che garantisce uno spruzzo regolare e continuo del prodotto. La sua autonomia dipende dalla batteria. Viene usato sempre di più perché è silenzioso e di facile utilizzo, contrariamente al modello a benzina che è rumorosissimo!

I migliori spruzzatori elettrici da giardino

Come funziona uno spruzzatore elettrico da giardino?

Nel giardinaggio come nell’agricoltura l’utilizzo di pesticidi è indispensabile per controllare l’invasione di parassiti, lottare contro diverse malattie ed eliminare le erbacce: lo spruzzatore elettrico è un utensile moderno ed efficace pensato per diffondere questi prodotti su una superficie abbastanza grande in modo regolare. È poi usato anche per disinfettare con efficacia grandi superfici, spruzzare l’antimuschio sulle facciate e tetti e per trattare i frutteti.

Lo spruzzatore elettrico è formato da diverse componenti

  • La cisterna o serbatoio, che permette di conservare il prodotto da diffondere. La sua capienza varia in base al modello acquistato. Nella riserva di alcuni modelli è presente un agitatore che evita la formazione di depositi e mantiene il liquido in movimento.
  • Una cinghia o bretella che permette di portare il dispositivo in spalla, sulla schiena o a tracolla. In generale ci sono modelli con una capienza di meno di 10 litri che possono essere portati in spalla o a tracolla. I modelli con un volume più grande (più di 15 litri) sono portati a zaino anche se tendenzialmente vediamo utilizzare anche modelli di circa 5 litri a spalla. 
  • Un tubo e una lancia che permettono di raggiungere luoghi in alto o difficilmente accessibili. 
  • Dei condotti di diametri vari
  • Un sistema di pressurizzazione che permette di proiettare il liquido il più lontano possibile. il modello meccanico è controllato da un manico o una leva, quello elettrico da una pompa 
  • Una batteria, per un’autonomia totale!

La presenza di tutti questi elementi è indispensabile per avere uno spruzzatore di qualità. Bisogna dunque assicurarsi che tutto sia presente prima di scegliere.

I diversi tipi di spruzzatore da giardino

Tutti gli spruzzatori sono pensati per diffondere un prodotto su una qualsiasi superficie. Ad ogni modo in base alla superficie da trattare e al prodotto da diffondere, propenderete per un modello o per l’altro. Le marche come Berhoud e altre rinnovano ogni anno la loro scelta!

Lo spruzzatore con grilletto

Questo prodotto è utile generalmente per piccoli compiti come annaffiare o applicare localmente un trattamento su piante interne o da balcone e ha generalmente una capienza bassa. È spesso in plastica e funziona come lo spruzzatore <<lavavetri>> che si trova spesso in commercio. Il dispositivo, per riassumere, assicura una diretta diffusione del prodotto premendo sempre sul grilletto di pompaggio. Questo tipo di spruzzatore è anche ideale per spezzare le foglie di alcune piante come il bonsai, l’orchidea o il ficus. 

Lo spruzzatore con grilletto a pressione preliminare è lo spruzzatore ideale per trattamenti all’interno della vostra serra da giardino o per inumidire le piante in casa. 

Bestseller No. 1
Nebulizzatore di pressione idraulica 1000.3 modalità. Uso domestico e di giardinaggio. Serbatoio graduato da 1 litro. Spruzzatore a pressione. con filtro
  • SPRUZZATORE IDRAULICO A PRESSIONE leggero e sicuro, per...
  • MODALITÀ DI APPLICAZIONE: l'irroratore keeper garden 1000...
  • COMODA MANIPOLAZIONE: grazie all'impugnatura ergonomica, si...

Spruzzatore pressurizzato

Funziona grazie ad un sistema di pompaggio che assicura la pressurizzazione del prodotto. La capacità varia dai 2 ai 20 litri in base al modello scelto. Questo tipo di spruzzatore permette di trattare superfici estese come le siepi e gli arbusti. Per utilizzarlo bisogna riempire la cisterna del prodotto e fermare il galleggiante. Attenzione, bisogna rispettare il livello di riempimento massimo. una parte della riserva deve restare vuota per permettere la compressione dell’aria. Successivamente si può pompare finché non c’è un livello di resistenza sufficiente. Ciò significa che il liquido è pronto per essere spruzzato. In base al compito da portare a termine scegliete un modello portatile con una capienza che varia dai 2 agli 8 litri oppure un modello a tracolla o a zaino che abbia una capienza più importante. Il vantaggio di usare un modello più grande è di beneficiare di una maggiore autonomia.

OffertaBestseller No. 1
Spear & Jackson 5LPAPS Spruzzatore a pressione, con azionamento a pompa, 5 litri
  • Ugello sulla bacchetta completamente regolabile, dallo...
  • Contenitore traslucido graduato in litri e once fluide per...
  • Spruzzatore a pressione con azionamento a pompa, da 5 litri,...

Spruzzatore da giardino senza filo 

È un apparecchio un po’ più sofisticato, ideale per i giardini grandi o per i lavori su tetto e facciata, un investimento che dura nel tempo composto da materiali robusti. Esso ha anche un’autonomia totale senza alcuno sforzo da parte vostra! Concepito inizialmente per professionisti, è diventato anche sempre più diffuso tra gli appassionati di giardinaggio e nella manutenzione della casa. È molto comodo da usare, perché non avete bisogno di pompare per spruzzare il liquido. Assicura uno spruzzo autonomo, continuo e regolare, dato che funziona a corrente con una batteria ricaricabile. Questo tipo di spruzzatore è perfetto se avete intenzione di lavorare su grandi superfici.

Possiamo poi dire che lo spruzzatore si differenzia in vari tipi, in base al modo di utilizzarlo e portarlo:

  • Lo spruzzatore portatile o a mano: è dotato di due agganci per il trasporto, uno per il prodotto e l’altro per il tubo. Basta versare il liquido da diffondere e collegare il tubo e lo spruzzatore può iniziare a lavorare. 
  • Lo spruzzatore a zaino: questo modello è perfetto se soffrite di artrite, perché rende molto più comoda l’applicazione del prodotto. Il fatto di portarlo sulle spalle evita i dolori lombari. C’è un solo inconveniente: se il dispositivo è voluminoso, potrebbe impedirvi di entrare in zone strette. 
  • Lo spruzzatore su ruote: se avete problemi alla schiena questo spruzzatore è perfetto. In effetti, grazie alle sue ruote è facile da spostare.

Pompa a solfato o spruzzatore a zaino

Dai tempi dei nostri genitori chiamiamo spruzzatore da giardino una pompa a solfato. Essa, con la sua riserva di grande capacità (circa 10 litri) si portava sulla schiena con l’aiuto di due bretelle in pelle. Era un bell’oggetto, interamente in rame ed era sufficiente azionare la pompa con una grande leva laterale per ottenere lo spruzzo della poltiglia bordolese o altri diserbanti. Al giorno d’oggi le pompe a solfato sono realizzate in plastica (ABS) e non sono soggette a putrefazione.

Bestseller No. 1
DOUBFIVSY Spruzzatore Elettrico a Batteria per Piante, Nebulizzatore a Pressione da Giardino con 3 Beccuccio Regolabile, Spruzzatore a Zaino Irroratrice a Pressione Automatica, Trasparente (8L)
  • 🌹💦【Aggiorna il Livello della Batteria Visibile】--...
  • 🌻💦【Facile da Riempire & Pulire】-- Il nostro...
  • 🌼💦【Ugello Regolabile】-- Lo spruzzatore contiene 3...
Bestseller No. 2
Ribimex Nebulizzatore Da 5L, Multicolore, 18.5 x 18.5 x 39.5 Cm
  • Nebulizzatore ad accumulo di pressione.
  • Consegnato con una lancia fibra di vetro e ugello regolabile...
  • Pompa: Corpo, impugnatura e asta di pompaggio in...

Criteri di scelta per uno spruzzatore elettrico

Per scegliere al meglio uno spruzzatore elettrico dovete tenere conto di un certo numero di fattori che dipendono dal vostro utilizzo e dal tipo di lavoro che avete intenzione di effettuare.

La capienza della riserva

La capienza della riserva o serbatoio è un criterio essenziale nella scelta di uno spruzzatore elettrico. In effetti gioca un ruolo importante in termini di praticità. Per capire qual è la capienza di cui avete bisogno in un apparecchio dovete considerare la superficie di lavoro e il tempo necessario per lo spruzzo. Per una superficie ridotta una capienza da 10 litri è sufficiente. Se si tratta di uno spazio più ampio sarà bene prevedere una riserva di taglia più grande, che sia da 20 litri o più. È evidente che il volume della riserva non ha alcun impatto sulle prestazioni dell’apparecchio. Scegliete un modello la cui capacità corrisponda all’ammontare di lavoro di cui avete bisogno di svolgere.

L’autonomia della batteria

È importante scegliere uno spruzzatore con una adeguata autonomia della batteria, per evitare di avere una batteria che si scarichi nel mezzo del lavoro ed essere costretti a ricaricarla. Se l’autonomia media è di 2 ore con una batteria standard, potete aumentarla fino a 5 ore optando per una batteria al lithium-Io, che vi concede un tempo di lavoro ininterrotto più lungo. Attenzione anche alla manutenzione della batteria!

La potenza e le prestazioni del dispositivo

Privilegiate uno spruzzatore elettrico dotato di una pompa ad alta potenza. Questo tipo di spruzzatore è capace di spruzzare liquidi a più di 10 metri. Una potenza di getto del genere o lunghezza di proiezione è misurata in bar. Più il valore è alto, più l’apparecchio è potente. Ebbene, scegliete una potenza che soddisfi i vostri bisogni. Inutile optare per un apparecchio ultra-potente se vi occupate di un giardino di 10 m² una volta al mese. È evidente che un apparecchio potente potrà durare anni anche con un utilizzo frequente. Alcuni modelli permettono anche di lavorare ad un tetto dal basso.

Il tubo e i condotti

La lunghezza del tubo è un altro criterio ugualmente importante al momento dell’acquisto di uno spruzzatore elettrico. Il compito sarà più facile e meno faticoso con un tubo lungo soprattutto se si tratta di un modello con un carretto *su ruote). Per questo tipo di modello scegliete la lunghezza più grande, ciò vi eviterà di tirarvi dietro il carretto spruzzatore ogni volta. 

I condotti determinano il tipo di getto al momento dello spruzzo. Per non limitarvi ad avere una sola funzione è consigliabile scegliere un modello con dei condotti regolabili; avrete così la possibilità di scegliere tra getto speculare, getto a nebbia o getto a pennello. Il getto speculare offre una grande precisione e permette di accedere a zone difficili; il getto a nebbia permette di creare una foschia e di spruzzare una superficie più ampia; infine il getto a pennello permette di diffondere il prodotto in modo omogeneo. 

Il peso di uno spruzzatore elettrico

Questo è un altro elemento essenziale e decisivo nella scelta del vostro spruzzatore elettrico a batterie Vito. Se dovete trasportare un modello pesante per ore con lo scopo di trattare una superficie ampia è presto fatto ! Generalmente lo spruzzatore elettrico è il più comodo da portare a spalla e non ne sentirete il peso. Pensate anche che dovrete aggiungerci il peso del prodotto che userete per il trattamento.

Manutenzione e pulizia dello spruzzatore 

Questa è una parte fondamentale! La cura messa nella pulizia e nel risciacquo del vostro spruzzatore elettrico impatterà sulla sua longevità. Lo spruzzatore elettrico lavora generalmente per molte ore con prodotti corrosivi il che può arrecare molti danni alla pompa e alle membrane! Sciacquate ripetutamente il vostro spruzzatore più volte con acqua pulita, spurgate tutte le tubazioni e lasciatele asciugare prima di riporle, questo vi eviterà problemi all’utilizzo successivo. Proprio non sapete quale spruzzatore elettrico scegliere? Contattateci, grazie alla nostra pagina “contatti” accessibile sul fondo della finestra potrete porre tutte le domande che volete e vi risponderemo al più presto.

Gli spruzzatori da giardino più acquistati

 

Scrivi un commento